Cosa sono e a cosa servono i file .htaccess

Cos’è un file .htaccess

.htaccess (acronimo di HyperText Access), noto anche come “distributed configuration file” è un file di direttive di configurazione messo a disposizione dal web server Apache.

Le direttive inserite nel file .htacces sono valide per la directory che contiene il file e per tutte le sottodirectory. Se il file .htaccess è inserito nella directory principale di un sito (generalmente la cartella public_html) sono quindi valide per l’intero sito.

Quando il web server riceve la richiesta di una pagina, ricarica il file .htaccess presente nella cartella che la contiene (e quelli presenti nelle cartelle di più alto livello) ed esegue le direttive contenute in ciascun file applicabili alla specifica pagina.

A cosa serve un file .htaccess

Il file .htaccess è prevalentemente usato per:

  • reindirizzare una vecchia pagina, ad esempio perché non più presente sul sito (direttiva “Redirect” oppure “RewriteRule … [R=301,L]”);
  • riscrivere un indirizzo web, ad esempio per fornire maggiori informazioni sul contenuto della pagina ai motori di ricerca (direttiva “RewriteRule”);
  • fornire indicazioni al browser le regole di caching dei files (direttiva “ExpiresDefault”);
  • reindirizzare a pagine di errore personalizzate, come ad esempio la pagina per la gestione dell’errore 404 – pagina non trovata (direttiva ErrorDocument);
  • proteggere con password parte del sito;
  • limitare l’accesso al sito.

.htaccess e sistemi operativi Windows e Mac OS

I file con nome che inizia con il punto (come .htaccess) sono considerati da Windows e da OS X come file di sistema e di default sono nascosti.

Per renderli visibili seguire le seguenti Istruzioni per rendere visibili i file nascosti nei sistemi operativi Windows e Mac OS.

In estrema sintesi, per il MAC OS è sufficiente aprire un Terminale ed inserire le seguenti istruzioni (premere invio dopo ciascuna istruzione):

defaults write com.apple.Finder AppleShowAllFiles FALSE

killall Finder

Se si vogliono aggiungere o modificare le direttive, è possibile usare un file in locale con un nome arbitrario, ad esempio htaccess.txt, inviarlo sul server via FTP e qui rinominarlo con in nome .htaccess.

Tools online

.htaccess Editor è un tool online per la generazione guidata del file .htaccess.
Il tool è disponibile gratuitamente e in lingua italiana.

.htaccess tester è un tool online che permette di verificare la sintassi e l’effetto delle proprie direttive.

Link utili

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *